Maria Grazia Volpe

Dirigente di ricerca – Istituto di Scienze dell’Alimentazione del CNR

Laureata in Chimica presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ha iniziato la sua carriera come ricercatrice presso l’Istituto di Chimica e Tecnologia dei Polimeri, Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pozzuoli. Attualmente è dirigente di ricerca presso l’Istituto di Scienze dell’Alimentazione del CNR di Avellino dove è responsabile di un laboratorio certificato ISO 9001: 2008 “Qualità, sicurezza e conservazione degli alimenti.
La sua attività di ricerca è orientata sia all’approfondimento delle conoscenze di base nell’ambito delle scienze dell’alimentazione sia verso il settore applicativo.
In particolare si occupa di caratterizzazione chimico-nutrizionale di prodotti agroalimentari, tra cui quelli tipici, ottimizzazione dei loro processi di trasformazione, prolungamento della shelf life mediante sistemi di conservazione con tecnologie mild e packaging sostenibili La conoscenza approfondita dei materiali da imballaggio, unitamente all’individuazione delle problematiche relative alla conservazione dei prodotti agroalimentari hanno permesso di ottenere interessanti risultati relativamente all’aumento della shelf-life di prodotti agroalimentari.

Negli ultimi anni si sta focalizzando sull’estrazione di molecole bioattive di scarti agroalimentari e/o industriali soprattutto attraverso impiego di “Green Technologies” che consentono la riduzione e/o l’eliminazione, durante l’estrazione, dell’impiego di solventi non sostenibili per l’ambiente e per l’uomo. Le molecole bioattive estratte, appartenenti alla famiglia dei polifenoli e/o dei carotenoidi, opportunamente caratterizzate dal punto di vista chimico e funzionale possono essere utilizzate sia nella formulazione di packaging (active packaging), sia nella formulazione di alimenti funzionali nutraceutici, sia nei prodotti trasformati in sostituzione di additivi chimici.

Parallelamente è impegnata nella divulgazione di una sana alimentazione basata sul modello della Dieta mediterranea che ha uno stretto rapporto con il luogo in cui viviamo, cercando di evidenziare le peculiarità di un territorio che presenta una delle maggiori biodiversità al mondo.

Le Capacità di Project Design e Project Manager sono comprovate dalla coordinazione di numerosi Progetti di ricerca come Principal Investigator (fondi locali, Regionali, Nazionale ed EU). Esercita attività continua di peer reviewing su riviste impattate ed è membro dell’editorial board di alcune riviste del settore. Esegue attività di revisione in cieco di progetti nazionali ed è consulente del MUR per la valutazione di progetti di ricerca industriali.

Oltre alla sua attività di ricerca istituzionale, è inserita in tavoli tecnici regionali per la valorizzazione di filiere agroalimentari del territorio. I risultati dell’attività’ di ricerca si sono concretizzati in più di 300 pubblicazioni (pubblicazioni a stampa con IF ISI; Proceedings di Convegni in extenso; comunicazioni orali ed a poster; oltre che in pubblicazioni divulgative, in capitoli su testi scientifici nonchè alcuni brevetti).

I Giurati 2023

WordPress Lightbox